Eleganza sartoriale low cost. Dalla Cina.

Ho letto l’annuncio qualche settimana fa. Sono rimasto sorpreso dai toni aggressivi della pubblicità. Mr. Raja Daswani non usa mezzi termini. Dice: “Preferireste pagare per un abito comprato in una qualche generica catena di abbigliamento, tagliato da un computer e venduto da un ragazzino alle prime armi o, per la stessa cifra, comprare due abiti confezionati su misura cuciti da un uomo che ha fatto della sartoria la passione della sua vita?”. Impossibile non proseguire nella lettura. E così ho fatto, andando a guardare pure il sito e qualche articolo di commento.

Ecco cosa ho scoperto. Mr Raja Daswani ha lanciato una grande offensiva ai sarti di Savile Row. Raja invita i suoi clienti nei principali alberghi di Londra e di altre città inglesi. Prende accuratamente le misure di ciascuno, fa  qualche foto digitale, registra gusti e preferenze, suggerisce una sua selezione di tessuti. Una volta ottenute le informazioni necessarie spedisce il tutto a Kawloon (la penisola di fronte a Hong Kong) dove qualche centinaio di sarti di grande tradizione (Raja ci tiene a sottolienarlo) si dà da fare per produrre abiti, camice e cappotti su misura. Dopo quattro-sei  settimane arriva il tutto per posta.

Che dire della qualità del prodotto finito? Le attestazioni di di stima non mancano. I due giornalisti del Times e del Guardian che si sono sacrificati per testare la bontà del modello si sono detti molto soddisfatti della fattura. Da quanto scrivono ci sono pochi dubbi sulla bontà della scelta.

Dopo la sorpresa, lo confesso, sono stato assalito da un certo senso di fastidio. Perché non abbiamo inventato noi italiani un modello di questo tipo. Abbiamo sarti e sarte in quantità. Passione per la confezione. Qualcuno mi dirà: Zegna fa la stessa da anni. Alcuni negozi di abbigliamento di lusso fanno più o meno lo stesso, magari a scala limitata. In realtà non è la stessa cosa. Questa è l’eleganza low cost. E’ un modo innovativo per rilanciare la competenza di artigiani qualificati attraverso le tecnologie di rete. Insomma una buona lezione da riproporre dalle nostre parti.

Stefano

Questa voce è stata pubblicata in Creatività e design, Innovazione e taggata come , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

8 Responses to Eleganza sartoriale low cost. Dalla Cina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *