La ripresa inizia dalla Cina

Il New York Times ragiona sul ruolo della Cina nel rilancio dell’economia internazionale.

Gli economistidice Nelson Schwartzhanno più volte ragionato sull’ipotesi che una Cina sempre più importante avrebbe alla fine sorpassato gli Stati Uniti per influenza economica. Anche se l’economia americana è tre volte più grande dell’economia cinese, i primi segni della ripresa globale suggeriscono che questo cambiamento a lungo anticipato potrebbe arrivare prima del previsto. (…) Il centro di gravità dell’economia globale si è spostato a lungo in modo graduale, ma questa recessione segna un punto di svolta. (…) E’ l’Asia che trainerà il mondo, non gli Stati Uniti, e questo non è mai accaduto prima”.

Secondo le analisi riportate dal NYT i principali beneficiari della ripresa cinese sarebbero proprio gli europei, tedeschi e francesi in testa. In Germania, la fine della crisi coincide con un massiccio riorientamento delle esportazioni. Più o meno lo stesso in Francia. Le imprese italiane sono avvertite: dopo anni di timori e di diffidenze verso il mercato cinese, oggi siamo chiamati a un salto di qualità in termini di proposta commerciale (quali prodotti vendere) e di distribuzione (quali canali utilizzare).
Diamoci da fare.

Stefano

Questa voce è stata pubblicata in Innovazione e taggata come , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

3 Responses to La ripresa inizia dalla Cina

  1. Pingback: Shared Items - 26 August 2009 | [4]marketing.biz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *