Le lezioni della luna

Come molti, immagino, sono tornato a casa questa sera guardando la luna.
Ho provato a immaginare cosa hanno pensato e sentito tutti quelli che quaranta anni fa hanno guardato le immagini degli astronauti che finalmente mettevano un piede sul suolo lunare. Sono affasciato da quella avventura. Eppure, le parole di Armstrong (“un piccolo passo per l’uomo, un grande passo per l’umanità”) mi sono sempre suonate un po’ vuote.
Non voglio essere frainteso. Non metto in discussione la grandezza dell’evento. E’ che oggi se dovessi dire cosa ricordo delle missioni spaziali, non è tanto la missione dell’Apollo 11, quanto quella dell’Apollo 13. Quella del film di Ron Howard.
Più che la retorica della scienza che vince ogni ostacolo, mi piace pensare che gli uomini, anche in grande difficoltà, sanno cavarsela in modi imprevedibili. La spedizione dell’Apollo 13 fu un insuccesso: l’esplosione dei serbatoi di ossigeno constrinse gli astronauti a girare attorno alla luna e a ritornare seguendo una traiettoia di “ritorno libero” (che il film ha ricostruito in modo straordinario).
Oggi ricordiamo l’inizio di quell’avventura con una frase che è anche un modo di pensare l’innovazione “Houston, abbiamo un problema“. Meno enfatica di quella pronunciata da Armstrong. Terribilmente attuale nella crisi di questi mesi.

Stefano

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

3 Responses to Le lezioni della luna

  1. Pingback: Shared Items - 22 July 2009 | [4]marketing.biz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *